ISTANZA RILASCIO LICENZA PER ACCENSIONE FUOCHI D’ARTIFICIO


Settore
III Settore Tecnico
Indirizzo
PEC
Telefono

Descrizione
Indicazioni
Riferimento normativo
  • Art. 57 del T.U.L.P.S.
Note
Termine (gg)
30

Responsabile procedimento
Avv. Gabriele GRASSI
Email
gabriele.grassi@sanpancraziosalentino.gov.it
PEC
gabriele.grassi@sanpancraziosalentino.gov.it
Telefono
0831.6601
Responsabile in caso di inerzia
Dott. Domenico RUSSO
Email
PEC
protocollo.comunesanpancraziosalentino@pec.rupar.puglia.it
Telefono
0831.6601

Modulistica
PER EDITARE I FILE IN PDF/A È NECESSARIO CLICCARE SUL PULSANTE ABILITA MODIFICA
Obbligatorio - - - Istanza rilascio licenza accensione fuochi artificio  
Obbligatorio - - Marca da bollo  
Obbligatorio - - Dichiarazione di accettazione dell’incarico da parte di Associazione con squadra autorizzata per il primo intervento antincendio;(se ricorre il caso)  
Obbligatorio - - Dichiarazione attestante la disponibilità d’uso delle aree destinate all’effettuazione dello spettacolo pirotecnico. Nel caso che lo spettacolo si svolga su area pubbl. dovrà essere allegata copia della specifica autoriz. rilasciata .  
Obbligatorio - - Relazione tecnica  
Obbligatorio - - PLANIMETRIE a firma di tecnico abilitato e orientate a Nord  
Obbligatorio - - Copia dell’autorizzazione prefettizia al trasporto di fuochi artificiali. Ai sensi dell’art. 97 del Regolamento di attuazione del T.U.L.P.S. (Detta autorizzazione non necessita in caso di trasporto di materiali pirotecnici in quantità inf.25 Kg. lord  
Obbligatorio - - Copia adeguata polizza assicurativa per eventuali danni a persone o cose e relativa quietanza di pagamento;  
Obbligatorio - - Copia della licenza di cui all’art. 47 T.U.L.P.S. per deposito e fabbricazione di fuochi artificiali oppure nulla osta all’acquisto;  
Obbligatorio - - Copia del certificato di idoneità di cui all’art. 101 Reg. T.U.L.P.S. per accensione di fuochi artificiali di tutti gli addetti all’accensione;  
Obbligatorio - - Accertarsi che sia in corso di validità  

AVVIA PROCEDIMENTO


Nel rispetto delle prescrizioni fornite dal Garante della Privacy con proprio parere n. 282 del 7 luglio 2011, si precisa che tutti gli indirizzi email sopra elencati devono essere utilizzati al solo fine di inviare, alle caselle di posta elettronica istituzionali del personale o degli uffici, messaggi per finalità esclusive alle funzioni istituzionali dell’ente. Il suddetto elenco, inoltre, deve essere sottratto all’indicizzazione da parte di motori di ricerca generalisti e la sua divulgazione e pubblicazione deve essere accompagnata da un avviso su tali limitazioni d’uso.

Torna indietro